AntipastiCarneRicette in italianoVideo ricette

Preparare un salame artigianale in casa

Preparare un salame

 

Preparare un salame a proprio gusto

Preparare un salame artigianale in casa propria non è difficile.

Il salame è un alimento unico, ogni salame,  come l’olio d’oliva extra vergine, il vino, la birra ha una sua identità.




Non c’è un olio d’oliva uguale ad un altro, non c’è un vino uguale ad un altro, non c’è un a birra uguale ad un altra ed anche il salame varia.

L’ambiente ed il clima variano il gusto, il sapore, i componenti organolettici e l’acidità dell’ olio d’oliva, questo vale anche per il vino, la birra per le miscele personalizzate dei maestri birrai, il salame per la salatura, gli aromi e la stagionatura che può essere fatta in un locale areato a temperatura di 18° o in un frigorifero Frost Free.

Un salame piacentino ha un gusto diverso da un salame di Varzi e a loro volta sono diversi da un salame Felino.

Quanti tipi di salami ci sono in Italia e nel mondo? Il nostro gusto ci porta a assaggiare nuovi tipi, ma molte volte nessuno di questi ci soddisfa.

Allora perché non provare a preparare un salame che soddisfi le nostre esigenze?




 

Ci sono persone che preferiscono un salame aromatizzato con aglio, ma forse la quantità è esagerata o insufficiente, altre che lo vorrebbero un poco piccante, altre di sapore deciso, tannico e leggermente profumato, altre magro altre leggermente grasso.

Preparare un salame in base al nostro gusto è una ricerca divertente per soddisfare le proprie esigenze.



Ingredienti per preparare un salame

Carne di maiale o/manzo

Grasso di maiale

Sale

Aromi

Vit. C

Zucchero

Vino

Questi ingredienti fanno la differenza del sapore da salame a salame e il tempo di stagionatura, serve a maturare ed esaltarne il profumo.

La carne magra può avere un peso che oscilla tra il 60% – 70% e il peso del grasso varia dal 30% al 40%

Il contenuto di sale può variare da 25 – 35 grammi per chilo.

Gli aromi, che devono essere sempre secchi o disidratati, sono quelli che personalizzano il nostro salame e qui possiamo scegliere tra:

Pepe nero, bianco, verde, rosa, peperoncino piccante o dolce, chiodi di garofano, pimento, cannella, noce moscata, ginepro, anice stellato, aglio, etc.

 

Lo zucchero può essere destrosio, zucchero di canna o di barbabietola, lattosio.

La Vit. C evita l’ossidazione delle carni.

Il salame casalingo deve stagionare in cantina o nel frigorifero Frost Free per 30 – 40 giorni

Preparare un salame, impastando la carne e gli aromi con il vino bianco o rosso, è sempre una scelta che può variare il sapore dell’insaccato.

Il salame sarà più buono se lo mangerete con il vostro pane casereccio .

 

 

 

NB  Il testo italiano non è perfetto perché è stato adattato a Google Traduttore e Balabolka.

@DrTraverso  titolare del  Copyright 2017 

Disclaimer    

Fonte